IL RITORNO DEL RE

19.08.2014

Italia - Alto Adige- Agosto 2014

Una nuova avventura motociclistica della "Biondina" sulle Grandi Montagne tra l'Alto Adige, la Svizzera e l'Austria.

Come accade da qualche anno a questa parte, Lola ha viaggiato , per la prima parte del percorso, comoda comoda in automobile mentre la moto è stata portata dal solo "Papà". La prima tappa è stata effettuata sul Lago di Nembia dove Lola ha dormito presso l'omonimo Garnì, mentre la restante parte del viaggio, fino alla destinazione di Glorenza ( in Val Venosta) è stata effettuata in moto ( l'auto è stata ripresa al ritorno).

La città medievale di Glorenza è una tappa fissa nei viaggi di Lola: è posta in una posizione veramente strategica, vicina sia confine svizzero che a quello austriaco nonchè, soprattutto, a pochi chilometri della vetta di "Sua Maestà" il Passo dello Stelvio che, con i suoi "quasi" 2760 metri di altezza è, in Europa, secondo solo al Col du Galibier, in Francia ( altra "vecchia conoscenza" del Cocker Motociclista").

Il Passo dello Stelvio, è un vecchio caro Amico di Lola : i suoi tornanti sono stati già percorsi dalla"Biondina", ed lì che , fin dalla prima ascesa del "lontano" 2006 ( ripetuta poi nel 2009) è nata la "Leggenda del Cocker Motociclista. E' un luogo a noi molto molto caro, ma da affrontare sempre con estrema cautela, come si conviene quando si percorrono le Grandi Montagne ( ci sono,infatti, quarantotto tornanti da percorrere sul versante alto atesino, prima per arrivare fino in vetta e molti sono assolutamente chiusi, nel senso che non si vede chi proviene dalla parte opposta).

La vetta del Passo dello Stelvio era la principale meta di questo nuovo viaggio del "Cocker Motociclista" : Lunedì 11 Agosto 2014, in tarda mattinata, si è di nuovo realizzata la "magia"... il Re e la Regina si sono incontrati per una terza volta e, come sempre accade in questi momenti, sono scese calde lacrime di gioia...

Questa volta , però, il Re ha messo a dura prova il Cocker Motociclista : nuvole basse ed asfalto bagnato ci hanno accompagnato per più della metà del percorso, fino al cospetto del "Muro" : gli ultimi "terribili quindici" tornanti, dove il Re ha "regalato" visibilità e , soprattutto, assenza di umidità sull'asfalto. In vetta il termometro segnava solo otto gradi, ma Lola ha viaggiato sempre con il cappottino invernale.

La discesa verso Glorenza, dove era il "campo base" del Cocker Motociclisa ( ospite, come sempre, presso la Gasthof Albero Verde ) è stata effettuata passando per territorio elvetico : dal Passo Umbrail che, con i suoi "soli" 2503 metri, è un'altra vecchia conoscenza della "Biondina"...non era proprio il caso di "sfidare" il RE percorrendo, in discesa, i quarantotto tornanti fino al paese di Trafoi...
Il clima, per tutta la durata della permanenza di Lola a Glorenza, non è stato dei più favorevoli per la moto: un Agosto così piovoso e freddo non si ricorda facilmente!

Solo le avverse condizioni atmosferiche ( con neve oltre i 2500 metri..) hanno impedito a Lola di ritornare sul Ghiacciaio della Kaunertal , in Austria, posto a 2750 metri, e visitato per la prima volta nel lontano 2008...una buona ragione per ritornare!

stelviostelvio


Immagini